Msc Crociere ha sviluppato in collaborazione con Axed Group una soluzione mobile che funziona come un configuratore personalizzato e immersivo della vacanza. Bastano un visore Samsung o un cardboard.

Navigare con l'immaginazione, ancor prima di imbarcarsi fisicamente su una nave da sogno. Msc Crociere scommette sulla realtà virtuale e aumentata per superare il principale handicap del marketing nel settore turistico: la distanza fra il cliente e il prodotto. 

Forte di una disponibilità di 20mila camere settimanali, l'anno scorso la società ha fatto viaggiare sulle proprie navi quasi due milioni di passeggeri e per il 2018 punta ai 2,28 milioni. La novità del 2017 era stata l'arricchimento del catalogo cartaceo con elementi interattivi: indossando un visore di tipo cardboard, chi lo sfoglia può ottenere informazioni aggiuntive ed esplorare virtualmente la nave camminando sui ponti ed entrando nei saloni.

Quest'anno il passo ulteriore: un “configuratore immersivo”, cioè un sistema di realtà virtuale con cui l'aspirante passeggero può confezionare il proprio viaggio ideale, selezionando itinerari, navi, tipo di camera, servizi e ottenendo in tempo reale informazioni su disponibilità e prezzi per le date prescelte.

Un perfetto esempio della logica di personalizzazione che da qualche è anno diventata mantra nel marketing e nelle vendite in  ogni settore e che qui si combina con la realtà virtuale. “Non potendo portare tutte le persone sulle nostre navi per fargliele vedere, con la tecnologia portiamo le navi alle persone”, racconta il direttore marketing, Andrea Guanci.

“Ci siamo ispirati al film Minory Report, con l'idea non solo di stupire, ma anche di cambiare la user experience di chi prenota una vacanza con noi”. Axed Group ha realizzato ex novo la soluzione apositamente per l'operatore crocieristico. L'utente finale deve solamente indossare dei visori di realtà virtuale, lanciare l'applicazione MSC360VR (scaricabile gratuitamente su App Store, per i dispositivi iOS, e su Google Play per i terminali Android) e imparare soli quattro gesture necessari a interagire con le schermate.

Si interagisce con quattro gesture per esplorare, lanciare contenuti immersivi e configurare le opzioni di vacanza. Non manca la realtà aumentata: grazie alla funzionalità di riconoscimento planare, si possono attivare contenuti multimediali inquadrando con la videocamera dello smartphone una qualsiasi pagina del catalogo cartaceo. Il video personalizzato viene creato dinamicamente in tempo reale e inviato tramite email.

Il cliente riceve poi un messaggio di posta elettronica contenente sia il link al preventivo della crociera, sia un video riassuntivo confezionato su misura per lui. Gli agenti di viaggio interessati possono fare richiesta per ricevere la soluzione e disporre quindi una modalità nuova per “raccontare” una proposta di vacanza, associando le informazioni alle emozioni.

Due le declinazioni di user experience: il configuratore funziona con qualsiasi visore di tipo cardboard (che Msc fornisce in dotazione alle agenzie) da abbinare a uno smartphone Android o a un iPhone, ma è ottimizzato per i dispositivi di realtà virtuale standalone di Samsung, come i Gear VR. Una terza incarnazione del progetto, su totem interattivi con schermo tattile, troverà presto spazio all'interno di agenzie viaggio e in luoghi pubblici come alcune stazioni della metropolitana milanese.